Genova, 23 maggio 2020

Credit: Bartolomeo Casertano

Mi incuriosiscono le persone che la pensano in modo radicalmente opposto da me. Capire il punto di vista degli altri è fondamentale, soprattutto quando si hanno convinzioni forti.

Verrà il tempo, ed è molto vicino, in cui i milionari saranno unanimemente disprezzati, perché hanno ammassato le loro fortune producendo povertà e grazie alla povertà.

Riservi il suo disprezzo al catechismo, piuttosto, che è una ridicola caricatura della fede. Un bambino non può imparare a diventare cristiano mandando a memoria le risposte. Non è per forza di volontà, per disciplina o per ragionamento che si diventa cristiani.

Una cosa sbagliata non può diventare giusta per legge.

L’amore per gli infelici è la cosa di cui il mondo ha più bisogno.

[…] indipendentemente dall’età, chi può sostenere di sapere sempre e perfettamente cosa sta facendo? Solo i presidenti e gli stronzi.

Non badate se è un gatto a parlarvi. Ascoltatelo.

[…] chi “ragiona con la propria testa” non ci appare più come un individuo che può arricchire il gruppo e contribuire a salvarci, ma come un potenziale traditore che ne mina l’unità e ci condanna.

Nella nostra ricerca di Libertà, di tutti, per tutti, non per uno solo, o per una cricca, c’è una libertà che non può, non deve essere consentita: quella di sfruttare gli altri.

[…] se solo io sono libero, nessuno è libero, nemmeno io.

La lotta non è solo distruzione.

Nelle tenebre mi apparve Gesù (2005), di Gianfranco Manfredi